Contro il Torino Marek firma il suo 115° gol in azzurro, tanti  quanti Diego. Il 3 a 1 maturato contro i granata vede un Napoli in grande forma autore di una prestazione convincente. E questo nonostante le note e pesanti assenze. Del resto che il Napoli fosse messo bene si era visto già nello 0 a 0 al San Paolo contro la Fiorentina.

C’è da credere a Sarri, quindi, quando dice che i numeri non mentono e viene il piacevole dubbio che il tecnico nella sua testa abbia tentato e forse trovato la quadratura del cerchio per far fronte alle assenze di Ghoulam, Milik e ad un Insigne per ora ancora a mezzo servizio.

Tuttavia nuovi acquisti a gennaio sono imprescindibili.  Occorre un laterale sinistro (si pensa a Vrsaljko) un difensore centrale e come il pane una punta per far respirare Mertens che un gol come quello sbagliato a Torino in altri tempi l’avrebbe segnato.

Il Napoli, quindi, ritrova la vetta della classifica, ma servono piccoli e mirati sforzi della società per puntellare una struttura che grazie a Sarri resta ancora competitiva.

d.A.P.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − dieci =