Adesso la repubblica italiana ha anche l’inno ufficiale.

Non lo sapevo! Beata ignoranza! “Il canto degli Italiani” (quali?) scritto da Goffredo Mameli dei Mannelli e musicato  da Michele Novaro è ufficialmente l’inno della repubblica italiana (quale?). Prima di ieri era l’inno provvisorio dal 1946.

Adesso sì che siamo davvero una nazione! La barzelletta Italia ha impiegato 71 anni per riconoscere la marcetta come inno ufficiale: questo è emblematico di quanto si senta unito il paese. Il disegno di legge è stato approvato ieri nel senato della repubblica.

Siamo tutti più contenti! O forse no. La Lega infatti, che voleva “Va Pensiero”, non ha preso parte alle votazioni, ufficialmente per il contemporaneo impegno dei senatori leghisti in più commissioni. Evento sintomatico di due fatti: il primo è che adesso sappiamo che al parlamento della repubblica i politici lavorano e si meritano tutti il vitalizio (alla faccia del debito pubblico che aumenta); il secondo è che l’Italia non è affatto unita e, come spesso dico (e penso), non lo è mai stata; e non per colpa nostra.

A noi l’annessione ci è stata imposta con la forza e con i massacri e alla fine ce la siamo tenuta; quelli che l’hanno voluta a tutti i costi, usando la forza e massacrando innocenti, adesso se ne lamentano.

La barzelletta italiana non ha fine!

d.A.P.

Condividi questo articolo
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

tre + tredici =