Eh sì non c’è che dire. Al nord sono sempre stati più bravi di noi. Nella terra dei fuochi infatti, noi altri riusciamo ad incendiare quantità di rifiuti più o meno grandi sparsi qua e là nella regione Campania. Qui da noi la malavita fa il bello e il cattivo tempo: inquina l’aria, ci fa ammalare e condanna i nostri figli. Tutto vero.

Sappiate però che al nord, anche quando si sviluppano incendi di grandi dimensioni in enormi depositi di rifiuti speciali, sono talmente efficienti, che gli enti comunali si affrettano a comunicare che nell’aria non ci sono elementi tossici, però è meglio tenere chiuse le finestre e non uscire; e poi non si riesce mai a sapere se si tratta di incendi dolosi o meno, perché tutti parlano di cause da accertare sulle cui indagini nient’altro trapela. Caspita! Ma lasciateci perlomeno la prerogativa dell’omertà! (Quella del popolo perché la vostra è istituzionale!)

Da marzo ad ottobre 2017 gli episodi che riporto di seguito (l’ultimo il primo ottobre scorso a Cinisello Balsamo), e dei quali si è avuto notizia quasi esclusivamente sulle cronache locali (da noi invece passano sui notiziari nazionali). Sono stati tredici e quasi tutti in depositi o capannoni dalle grandi dimensioni che contenevano rifiuti speciali o materiali tossici.

Il fenomeno, inoltre, dura almeno dal 2015 secondo un’indagine de “Il Sole 24 ore”. Ecco l’elenco:

  1. Rossano Veneto (VI) 24/03/2017 a fuoco un deposito di carburanti;
  2. Senago (MI) 07/07/2017 a fuoco un deposito rifiuti di plastica e legno;
  3. Nebbiuno (NO) 11/07/2017 a fuoco un deposito di materiale idraulico;
  4. Cameri (NO) 22/07/2017 a fuoco un deposito materiale per apicolture;
  5. Bruzzano (MI) 23/07/2017 a fuoco un deposito di rifiuti industriali;
  6. Arese (MI) 23/07/2017 a fuoco un deposito di rifiuti in plastica e di pneumatici usurati;
  7. Rogoredo (MI) 28/7/2017 a fuoco un deposito di rifiuti ordinari e in plastica;
  8. Venaria Reale (TO) 06/08/2017 a fuoco il deposito di una cartiera;
  9. San Donà di Piave (VE) 26/08/2017 a fuoco un deposito privato;
  10. Mortara (PV) 05/09/2017 a fuoco un deposito di rifiuti speciali;
  11. Pantanedo di Rho (MI) 09/09/2017 a fuoco il capannone di una ditta di materiale plastico;
  12. Abbiategrasso (MI) 12/09/2017 a fuoco un capannone industriale con copertura in eternit;
  13. Cinisello Balsamo (MI) 01/10/2017 a fuoco un deposito di stoccaggio di rifiuti industriali.

Giudicate gente, giudicate.

d.A.P.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici − dieci =